“Non siete brianzoli, tornate da dove venite”, ubriaco si schianta con la moto e insulta i carabinieri

“Qui siamo in Brianza e si parla solo brianzolo, tornate da dove venite, rubate lo stipendio dello Stato”.  Si è rivolto così ai carabinieri un uomo di 37 anni, soccorso dagli stessi militari e dagli operatori del 118,  dopo che si è schiantato a terra con la sua moto. E’ successo a Giussano, in Brianza.

L’uomo, con precedenti, mentre era in sella alla sua moto in via Pola a Giussano, ha perso il controllo del mezzo ed è e scivolato in terra.  Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i soccorsi sanitari del 118, che hanno soccorso l’uomo che presentava qualche lieve escoriazione. Fin da subito ai sanitari e ai militari è apparso evidente lo stato di alterazione delle condizioni psicofisiche del 37enne, dovute all’abuso di sostanze alcoliche. L’uomo diceva   frasi sconnesse e prive di senso, con alterazione nel tono della voce e aveva evidenti difficoltà a rimanere in piedi. Poi, scortato dai militari, è stato trasportato in ambulanza presso l’ospedale di Desio.  Ma una volta giunti al pronto soccorso,  l’uomo ha tentato di sottrarsi ai test per la ricerca di alcol o stupefacenti nel sangue, urlando frasi oltraggiose a sfondo razziale nei confronti dei militari e poi correndo lungo i corridoi dell’ospedale creando il panico tra il personale e gli altri pazienti. I militari sono quindi intervenuti e lo hanno riportato alla calma,  ma l’uomo è andato di nuovo fuori di sé fino a quando, per calmarlo definitivamente, è stata fatta intervenire la madre.
Rifiutatosi di sottoporsi all’alcol test, si è allontanato dell’ospedale.
E’ stato denunciato per interruzione di pubblico servizio (in relazione ai fatti avvenuti in ospedale) oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e per guida in stato d’ebbrezza in relazione al rifiuto di sottoporsi  relativo accertamento. Da ulteriori verifiche, è risultato anche avere la patente sospesa e quindi è stato multato.
Commenti Facebook
error: Content is protected !!