Napoli, poliziotto investito da un automobilista apre il fuoco per evitare di essere travolto

Un poliziotto fuori servizio è stato speronato mentre era in scooter nella tarda serata di ieri e ha esploso diversi colpi di pistola, mirando alle gomme dell’automobile, che però si è allontanata. È successo nella tarda serata del 5 agosto, tra via Roma verso Scampia, nei pressi del carcere di Secondigliano, e la circumvallazione esterna, in direzione Melito. Tutto sarebbe nato da una banale lite per motivi di viabilità, non risultano feriti gravi.


Ricostruzione ancora confusa, ma la vicenda sarebbe cominciata davanti al carcere, all’altezza di un bar. Lì si sarebbero incrociati il poliziotto, in scooter, e un automobilista. Ci sarebbe stato un battibecco, che sarebbe però trasceso subito con minacce e offese. Ci sarebbe quindi stato un breve inseguimento e l’uomo avrebbe speronato l’agente, facendolo cadere a terra. A quel punto il poliziotto, temendo di venire investito di nuovo, avrebbe estratto l’arma e premuto il grilletto diverse volte, mirando agli pneumatici dell’automobile.

I colpi non sarebbero andati a segno, l’automobilista si è dileguato in direzione di Melito. Sul posto sono intervenute le pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli e quelle del commissariato di Giugliano in Campania; il poliziotto, soccorso da un’ambulanza del 118, è stato accompagnato all’ospedale di Giugliano, dove è stato medicato e dimesso in nottata.



Le indagini sono affidate al commissariato di Giugliano della Polizia di Stato. Gli investigatori hanno acquisito le immagini di alcune videocamere di sorveglianza, tra cui quelle del carcere, che potrebbero avere ripreso l’automobile e fornire importanti elementi per rintracciare l’uomo. I proiettili esplosi non avrebbero causato danni e l’automobilista non sarebbe rimasto ferito; i controlli nei Pronto Soccorso hanno dato esito negativo.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!