MINISTRO DELLA DIFESA: “SIAMO FORTI ED UNITI. CHI CI ATTACCA CI RAFFORZA. FATEVENE UNA RAGIONE!”

“Sono nel M5S dal 2013 e alcuni quotidiani ancora mi definiscono una tecnica.” E’ quanto scrive il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta sui social. “Non riescono a capacitarsi che una persona con i suoi studi, il suo background e le sue professionalità possa aver scelto di unirsi a un Movimento forte, reale e trasparente, con le sue ambizioni di cambiamento.”

“In meno di un semestre – prosegue il Ministro – abbiamo portato a casa risultati importantissimi: dal Reddito di Cittadinanza alla pensione di cittadinanza, passando per il superamento della Fornero, per il risarcimento dei truffati delle banche e il taglio dei vitalizi.
Alla Difesa abbiamo avviato l’iter per il riconoscimento dei sindacati militari, abbiamo iniziato a parlare di uranio impoverito, abbiamo tagliato faraonici progetti da oltre 1 miliardo come il Pentagono italiano, abbiamo avviato una importante razionalizzazione delle spese ma, soprattutto, ci siamo occupati fin da subito del personale. Degli equipaggiamenti, delle caserme, dei ragazzi di Strade Sicure, di chi in Italia e all’estero porta alto il nome del nostro Paese. Delle loro famiglie, quindi di ricongiungimenti e di molto altro. 


Non solo, abbiamo riaperto relazioni internazionali che prima erano complicate.In meno di sei mesi abbiamo dato un segnale diverso e non chiediamo nessun applauso, nessun merito, stiamo solo facendo il nostro dovere. Ciononostante, gran parte dei media nazionali continua a descriverci divisi. Legge un’incomprensione o un vivace confronto come una crepa irreparabile. Non è così. Mi spiace deludere i nostri detrattori, ma non è così! E i 50mila di Italia a 5 Stelle lo hanno dimostrato. Siamo uniti e compatti come non lo siamo mai stati. E più ci attaccate, comodi dalle vostre poltrone, più ci rafforzate. Fatevene una ragione!

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!