MILITARE SUICIDA NELLA METRO DI ROMA:BERSAGLIERE E PAPÀ 29ENNE SI È SPARATO NEL BAGNO

Suicidio alla stazione metro Barberini di Roma: stamattina un militare in servizio si è tolto la vita. A quanto si è appreso, il bersagliere si è chiuso in uno dei bagni di servizio della stazione e si è sparato: è lì che è stato trovato dai soccorritori, ancora con la pistola in mano.

Il militare suicida, un caporal maggiore del Reggimento Bersaglieri di Cosenza, era in servizio alla fermata della metropolitana nell’ ambito dell’operazione ‘Strade Sicure’ per la prevenzione della criminalità e del terrorismo. Il suo turno era cominciato alle 7, insieme ad altri due colleghi.

Una telecamera di sorveglianza avrebbe inquadrato il 29enne mentre entrava nel bagno da solo. Ancora da chiarire le cause del gesto. L’uomo era sposato e aveva un figlio. Il colpo alla testa è stato esploso con la pistola dell’equipaggiamento data in dotazione per il turno di servizio.

Chiusa la stazione della metro per i rilievi. Sul posto i carabinieri del VII nucleo investigativo e della compagnia Roma Centro.

Le corse dei treni della linea A della metropolitana di Roma procedono, la sola stazione Barberini è stata chiusa al traffico.

Leave a Reply

error: Content is protected !!