Milano, poliziotto eroe salva uomo colpito da infarto: il massaggio cardiaco e gli applausi

Iniziamo dalla fine. Attorno all’agente della polizia ferroviaria in servizio alla Stazione Centrale di Milano che per circa una ventina di minuti aveva praticato il massaggio cardiaco a un anziano accasciato a terra, è esploso un fragoroso applauso di riconoscimento e gratitudine da parte dei tanti passeggeri e passanti che inermi hanno assistito alla scena.https://bcc13b21dd780a0b4628fa914b09780c.safeframe.googlesyndication.com/safeframe/1-0-37/html/container.html?n=0

Il lavoro incessante del poliziotto sul petto di quell’uomo, che in un primo momento non dava più segnali di vita, ha trasformato il copione di una tragedia sicura in qualcosa di diverso che lascia spazio, perlomeno, alla speranza. La speranza che il passeggero colto dal malore, un 76enne di origine straniera, possa cavarsela e quella che l’indifferenza non sia la regola con cui fare i conti ogni volta.

I fatti. A raccontare l’accaduto a MilanoToday è uno dei numerosi testimoni che ha assistito al ‘miracolo’. Succede tutto intorno alle 20 di lunedì. Tra la gente che va e quella che viene negli ampi spazi offerti dallo scalo ferroviario milanese, un anziano viaggiatore si piega su sé stesso, probabilmente colto da un infarto. 

Tanto basta perché un agente della polfer si precipiti, prima degli altri, sul corpo apparentemente privo di vita dell’uomo. Le manovre di soccorso, eseguite senza sosta e con preparazione, permettono al motore di ripartire. Nel frattempo arrivano anche gli esperti sanitari del 118. L’Azienda regionale emergenza urgenza fa la sua parte con due equipaggi su ambulanza e automedica. Alle 20.44, quindi quindi 38 minuti dopo il lancio dell’allarme (20.06), l’anziano è già ricoverato al Fatebenefratelli. Le sue condizioni restano comunque delicate ma il suo cuore batte ancora.

Redazione articolo a cura di Stiben Mesa Paniagua per Milano Today

Leave a Reply

error: Content is protected !!