LATORRE AL SEGRETARIO COMUNISTA CHE LO VUOLE IMPICCATO: “LO VADA A DIRE AI NOSTRI FIGLI”

“Spero che queste parole siano uscite dalla
testa e non dal cuore, ma lo dicesse ai nostri figli”. Così il
fuciliere pugliese Massimiliano Latorre commenta su Facebook la frase del
segretario di Rifondazione comunista di Rimini, Paolo Pantaleoni, che sul
social network aveva scritto: “Ma non è ora che impicchino i due
marò?”.

Il post era stato successivamente cancellato, con le scuse di
Pantaleoni: “Si trattava di una battuta”.

“Qui mi blocco – ha aggiunto Latorre – e non
voglio far polemica. Quando saprà che siamo innocenti avrà ancora il coraggio
di scherzare?. A tutto c’è un limite – ha concluso – anche alla sopportazione.
Intanto la polemica sui social network non si spegne.
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!