LA RIPICCA DI RENZI: DIMEZZA LA RAPPRESENTANZA MILITARE PER AVER MINACCIATO LA MOBILITAZIONE PER GLI STIPENDI - INFODIFESA

LA RIPICCA DI RENZI: DIMEZZA LA RAPPRESENTANZA MILITARE PER AVER MINACCIATO LA MOBILITAZIONE PER GLI STIPENDI

Bilello (cocer ei ed interforze):
“Presidente Renzi abbia il coraggio di concludere le proprie azioni”
cancelli la rappresentanza militare e ci dia la possibilità di formare dei
sindacati di militari in questo modo si risparmierà non il 50% ma il 100%.


Tanto
afferma Bilello in merito alla decisione di cancellare le categorie nella
rappresentanza militare che renderanno la già debolissima rappresentanza un
semplice inconsistente strumento in mano al Governo di turno. Continua Bilello:
queste norme hanno il sapore della ripicca per le recenti dure prese di
posizione del Cocer affianco ai sindacati di polizia sul noto problema dello
sblocco delle dinamiche retributive. A questo punto il Governo risparmi tutto
il capitolo e cancelli la rappresentanza militare e dia la possibilità di
associazione in sindacati ai militari in questo modo si risparmierà ed allo
stesso tempo sarà garantita la tutela al personale militare. Che sia ben chiaro
e’ Renzi che obbliga i militari a chiedere il Sindacato e non viceversa”.

7 thoughts on “LA RIPICCA DI RENZI: DIMEZZA LA RAPPRESENTANZA MILITARE PER AVER MINACCIATO LA MOBILITAZIONE PER GLI STIPENDI

  • 19/10/2014 at 18:50
    Permalink

    La rappresentanza militare andrebbe abolita solo per il fatto di non essere servita praticamente a niente da quando è stata costituita. Fumo negl'occhi e nient'altro.
    Lo afferma chi vent'anni fa ne ha fatto parte suo malgrado.

    Reply
  • 18/10/2014 at 18:01
    Permalink

    Chi parla dell'inefficacia della rappresentanza deve anche ricordare in che condizioni ci potevano ritrovare se non ci fosse stata.
    Comunque, non mi pare che il sindacato possa essere l'unica soluzione.

    Reply
  • 18/10/2014 at 12:52
    Permalink

    Eliminiamoli del tutto. Vogliamo un sindacato autonomo che dia un freno alle prevaricazioni.

    Reply
  • 18/10/2014 at 07:16
    Permalink

    Sarebbe ora !! di eliminare totalmente questa enorme buffonata della rappresentanza militare, che serve solo a riempire le saccocce dei sig. Ufficiali mentre tutto il personale fino al grado apicale dei marescialli é costretto a subire denigrazioni e mavessazioni di ogni genere. Dateci un sindacato vero come in tutte le altre FFAA europee e per concludere per voi politici corrotti che state affossando il paese verrà l'ora in cui anche noi vi suoneremo la campanella. In quell'occasione dovete rispondere personalmente dello stato di sfascio in cui havete portato questo paese grazie alla vostra avidità e ingordigia vergognateviiii !!!

    Reply
  • 17/10/2014 at 21:26
    Permalink

    1 rappresentante cobar ogni 500 militari anziché ogni 250 , e cocer e coir invariati non mi pare che vuol dire eliminare la rappresentanza ma solo razionalizzare le spese. Il tetto delle missioni dei delegati pari al 50% della spesa 2013 mi pare sensato visto che oggi giorno il delegato lo puoi "incontrare" telematicamente per mail, social o cell, o no?

    Reply
  • 17/10/2014 at 18:06
    Permalink

    Ha fatto bene e spero che a breve verranno eliminatii.
    In questi ultimi 5 anni non sono stati in grado di fare nulla e continuiamo ad avere gli stipendi bloccati fino al 2019!!
    E ovviamente abbiamo perso anche i soldi del riordino….

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *