LA POLIZIA SBAGLIA GLI IMPORTI DEL FESI. NEL CEDOLINO DI LUGLIO LE INTEGRAZIONI. ECCO GLI IMPORTI

Molti poliziotti hanno rilevato degli errori nel calcolo delle varie indennità erogati con il Fesi 2017 nel mese di giugno 2018 che Infodifesa ha riportato in anteprima. Gli importi del FESI 2017 sono stati più bassi di quelli del FESI 2016 nonostante il numero di cambi turno, presenze effettive e reperibilità sia rimasto più o meno invariato nei due anni.

Una differenza di importo che apparentemente non sembra escludere un errore commesso per la “troppa fretta”; ricordiamo infatti che inizialmente il pagamento del FESI 2017 era previsto per luglio 2018, ma che grazie al lavoro svolto dall’amministrazione è stato possibile anticiparlo di qualche giorno. Tra il 2016 e il 2017, infatti, non ci sono state variazioni per gli importi delle indennità riconosciute con il Fondo di Efficienza.

L’unico valore ad essere cambiato è quello dell’indennità di produttività, passata però da 4,28€ a 4,44€; semmai quindi, a parità di presenze effettive e cambi turno, l’importo del FESI 2017 sarebbe dovuto essere leggermente più alto di quello dello scorso anno, e non più basso come invece è stato.

La Direzione Centrale per le Risorse Umane – informa in una nota UIL Polizia – ha comunicato che con il cedolino relativo alla mensilità di luglio 2018 saranno corrisposte al personale le integrazioni riguardanti le anomalie riscontrate sull’elaborazione delle tariffe della produttività, liquidate con la misura di € 4,40 anziché € 4,44, come stabilito in occasione della firma dell’Accordo le OO.SS.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!