La Polizia di Stato piange la scomparsa del Vice Questore Leonardo Leone

Grave lutto in città. È scomparso ieri all’ospedale San Luca, dove era ricoverato da alcuni giorni per una grave patologia tumorale, Leonardo Leone, 54 anni, vice questore, dirigente della Digos alla questura di Lucca. Lascia nel dolore la moglie e tre figli con cui abitava nel Capannorese. La cerimonia funebre sarà celebrata domattina alle 10 nella chiesa di San Marco. Ai familiari e ai colleghi della Questura le condoglianze della nostra redazione.

Un poliziotto tutto d’un pezzo, il dottor Leone. Serio, scrupoloso e anche capace di mantenere in equilibrio quel filo delicato dei rapporti con la stampa, cui era stato delegato per alcuni anni. Arrivato alla Questura di Lucca nel 2009, era stato assegnato all’anticrimine e successivamente alla direzione del reparto Volanti dove si era distinto in varie operazioni. Fino al 2011 aveva anche partecipato ad iniziative di carattere umanitario e di solidarietà con associazioni Onlus che ospitano nei mesi estivi bambini bielorussi provenienti da zone contaminate dalle radiazioni nucleari di Chernobyl.

Nel gennaio 2016 era passato a dirigere la Digos, altro compito delicato che aveva saputo svolgere con grande capacità. Nel marzo 2021 il dottor Leonardo Leone era stato anche insignito in Prefettura dell’onorificenza di Cavaliere, in occasione del 160° anniversario dell’Unità d’Italia. Nelle motivazioni si sottolineano le “medaglie di bronzo, d’argento e d’oro ottenute per merito di servizio e ben cinque lodi dal capo della Polizia, per brillanti operazioni di polizia giudiziaria e per interventi di soccorso pubblico“. Significativo anche il suo impegno come docente nelle comunità per anziani per corsi sulla difesa dalle truffe e nelle scuole sul tema della legalità, della droga, dell’alcool e del bullismo.

La malattia si era affacciata all’improvviso circa un anno e mezzo fa e l’aveva costretto a farsi da parte per lunghi periodi. Aveva lottato con forza e dignità. In pochi erano al corrente delle sue condizioni di salute. Adesso il triste epilogo che purtroppo ci porta via una persona davvero speciale.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!