La moglie del poliziotto Apicella morto in servizio, diventa agente: “Voglio portare la sua divisa”

Nel giorno in cui la Giunta comunale di Napoli approva la delibera per costituirsi parte civile nel processo contro gli aggressori nel procedimento penale a carico dei soggetti coinvolti nell’incidente che ha provocato il decesso del poliziotto Pasquale Apicella, c’è un’altra notizia che merita di essere raccontata. 

La moglie Giuliana Ghidotti frequenterà un corso riservato ai familiari delle vittime del dovere presso la Scuola Allievi di Caserta. Indosserà, quindi, anche lei la divisa che il marito tanto amava e che ha onorato fino alla tragica morte. Una decisione che commuove e che testimonia la forza della donna, già notata all’indomani della scomparsa del marito. 

Pasquale Apicella aveva 37 anni, era un agente scelto. È deceduto in servizio mentre in via Abate Minichini, zona Capodichino, tentava di sventare un furto in una banca. L’auto dei rapinatori investì in pieno quella degli agenti. Nel corso dell’udienza del processo a carico dei rapinatori sono emersi dei particolari, come il fatto che i malviventi viaggiassero contromano a 140 km orari. Dopo aver seminato un paio di auto della polizia si sono ritrovati di fronte la terza a bordo della quale c’era Apicella. Lo scontro fu fatale per l’agente scelto.“

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!