LA BUSTA PAGA DELLA VERITA’:PARAMETRI RIORDINO SBAGLIATI IN STATINI DI OTTOBRE

“Dopo aver assistito ai ritardi nel bandire i primi concorsi post-riordino nelle date previste, registriamo adesso il caos nell’attribuzione dei parametri in busta paga: a chi aggiornati e a chi no.
Anche questa volta, rispetto alle altre Amministrazioni, la nostra si è distinta in peggio e attendiamo ancora notizie certe sul bonus…!
Che il Ministero ci risponda: perché avviene tutto questo nella sola Polizia?” E’ quanto si legge in una nota del Silp Cigl.

Carissimi colleghi, le chiacchiere stanno a zero!
Basta guardare la busta paga di ottobre per capire la fregatura della riparametrazione. Tutti abbiamo mediamente 30-40 euro in meno, sino a sfiorare i 50 euro! In pochi vedranno il danno contenuto in 10-15 euro.
Quando finiscono le chiacchiere, la nebbia si dipana e le acque intorbidite ad arte dai consortieri si schiariscono. ma allora sapinocchio non era così tanto pinocchio!!
Ora cari amici, la verità è davanti ai vostri occhi ed è il momento che ciascuno si assuma le proprie responsabilità e finalmente delegittimi con lo strumento della disdetta, tutti quei sindacati che hanno venduto questo riordino agli interessi del palazzo.
Sono quattro anni che i consortieri fanno muro negando l’evidenze, volete continuare a sostenerli?
Fate! ma siate consapevoli che “chi è causa del suo mal pianga se stesso”. E’ quanto si legge in una nota del Sap.

“Oggi, purtroppo, con la pubblicazione da parte di NOIPA del cedolino stipendiale relativo alla mensilità di ottobre, si è avuto modo di rilevare che i parametri risultano ancora quelli previste ante riordino. Nel predetto documento, fatta eccezione le posizioni variate per effetto dei decreti emessi prima dell’entrata in vigore del riordino, nessun’altra posizione risulta aggiornata secondo i nuovi valori della riparametrazione o per quelli concernenti le posizioni più 4 anni per Sostituto Commissario e Sov.te Capo ovvero più 5 anni per gli Ass.ti Capo. Parimenti non risultano aggiornate le posizioni delle qualifiche apicali che per effetto dell’anzianità prevista hanno assunto la denominazione di Coordinatore. Da quanto si è potuto accertare per le vie brevi, sembrerebbe che tale mancato aggiornato sia da attribuire al fatto che i relativi decreti, indispensabili per dare attuazione al pagamento delle nuove posizioni economiche, non sono stati inviati a NoiPA entro il termine di chiusura delle procedure stipendiali del corrente mese.” E’ quanto si legge in una lettera inviata dal Siulp al Capo della Polizia.

 Risposta della Direzione Centrale per le Risorse umane

“La Direzione Centrale per le Risorse Umane ha testé comunicato che, con riferimento al mancato adeguamento dei parametri stipendiali sugli statini del mese di ottobre, la problematica riguarda gli Assistenti Capo con 5 anni nella qualifica, i Sovrintendenti Capo con 4 anni nella qualifica e le nuove figure giuridiche per le quali è stato necessario predisporre apposito decreto giuridico (Coordinatori ed Ispettori Superiori). E ciò in quanto si tratta di posizioni economiche di nuova istituzione.

Il ritardo registratosi è comunque da imputare alla nota vicenda del guasto che nel mese di aprile ha messo fuori uso le apparecchiature del CENAPS e che ha inevitabilmente determinato strascichi nelle attività in corso nei mesi successivi.

La stessa Direzione Centrale ha infine assicurato che sarà in ogni caso profuso il massimo impegno per ovviare alle difficoltà tecniche, al fine di regolarizzare le citate posizioni per il prossimo mese di novembre.”