I funzionari di Polizia scrivono al Capo: Carabinieri pianificano servizi di ordine pubblico autonomamente. “L’autorita’ di p.s. va rispettata soprattutto nelle emergenze”

“Abbiamo appreso con vero rammarico che l’Ufficio Legislazione e Affari Parlamentari del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, il 14 marzo scorso, ha disposto che i Comandanti Provinciali, con riferimento all’attribuzione dell’indennità di ordine pubblico per i servizi esterni su strada di ordine e sicurezza pubblica connessi all’emergenza sanitaria in atto, dovranno convenire con le Autorità di P.S. l’inserimento di adeguate formule nelle relative ordinanze che siano dirette a ratificare a consuntivo, sotto l’esclusivo profilo amministrativo, tutti i relativi servizi svolti dall’Arma, curandone l’autonoma pianificazione.”

 

E’ quanto scrive Enzo Letizia, segretario dell’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia, in una lettera al Capo della Polizia.

 

Al riguardo, occorre rammentare che il Questore, ai sensi dell’art. 14 della legge 1° aprile 1981 n. 121, ha la direzione, la responsabilità e il coordinamento a livello tecnico operativo, dei servizi di ordine e sicurezza, ed è inaccettabile che la sua autorità sia ridotta a quella di un ufficiale amministrativo, né possiamo accettare sotto il profilo ordinamentale che altra forza di polizia effettui servizi di ordine e sicurezza pubblica attraverso una pianificazione autonoma.

Per quanto sopra esposto, si prega d’intervenire urgentemente sia in sede tecnica che politica.” 

 

Leave a Reply