Favorivano clan a Napoli, arrestati due carabinieri

Avrebbero favorito il clan Cutolo attivo nel quartiere Fuorigrotta di Napoli. E’ una delle accuse che la Direzione distrettuale antimafia di Napoli contesta a due carabinieri, arrestati dai colleghi al termine di un’indagine più ampia. I militari hanno eseguito un arresto in carcere e un altro ai domiciliari. Ai due rappresentanti delle forze dell’ordine viene anche contestato il reato di falso. 

L’accusa mossa dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti dei due carabinieri, rispettivamente di 46 e 49 anni, si legherebbe proprio alle attività svolte a favore degli esponenti del clan. Uno di loro è finito in carcere mentre l’altro si trova agli arresti domiciliari.Entrambi dovranno rispondere dei reati di favoreggiamento e di falso. Sui due pesa anche l’accusa di aver rivelato informazioni coperte dal segreto di Stato, come ad esempio l’avvio di alcune indagini. A uno di loro, tra l’altro, si contesterebbe anche la detenzione illegale di cocaina, ottenuta da un gruppo di spacciatori facendo leva sull’abuso di potere.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!