ELIMINATO LEADER DEL GRUPPO KHORASAN, I TERRORISTI SCELTI DI AL QAEDA

(di Franco
Iacch) – Sanafi
al-Nasr, cittadino saudita il cui vero nome è Abdul Mohsen Adballah Ibrahim al Charekh,
figura di spicco del Gruppo Khorasan trasferitosi in Siria, è stato eliminato
durante un raid della Coalizione a guida USA avvenuto giovedì scorso. La
conferma arriva direttamente dal Pentagono.

Nasr,
ex responsabile finanziario di al-Qaeda, è il quinto leader anziano del gruppo
Khorasan uccisi negli ultimi quattro mesi. Il martirio di Nasr è stato
ampiamente ripreso dai social media jihadisti.
Il
gruppo Khorasan, pubblicamente noto dal settembre dello scorso anno, è composto
da veterani provenienti dal Fronte al Nusra, affiliato siriano di Al-Qaida che
combatte contro il governo del presidente Bashar Assad. Il gruppo Khorasan ha
una caratteristica fondamentale: è dedito esclusivamente all’Occidente,
pianificando attacchi e sfruttando il know-how acquisito nella
realizzazione di bombe non metalliche da collocare sugli aerei di linea, con il
reclutamento di terroristi con passaporto occidentale.
Il
gruppo Khorasan, a differenza dell’Isis, è formato da pochi individui, ma sono
tutte figure di alto profilo. Sarebbe corretto affermare che ogni elemento del
gruppo Khorasan è altamente addestrato e preparato: sono terroristi scelti.
Sanafi
al-Nasr

Elemento
chiave nella gestione delle finanze di al-Qaeda, ha svolto anche il ruolo di
reclutatore in Turchia, Pakistan e Siria. Jihadista di lunga data, è stato il
principale finanziatore di svariati fazioni legate ad al-Qaeda, gestendo i
patrimoni dei donatori dell’organizzazione terroristica provenienti dal Golfo.
Stratega molto influente, ha ricoperto svariati ruoli operativi in Afghanistan
e Pakistan e l’Iran. Tesoriere di al-Qaeda nel 2012, si trasferisce in Siria
nel 2013 dove diviene una delle figure più importanti del gruppo al Nusra.
Braccio destro dell’ex leader Muhsin al Fadhli, ha contribuito a mantenere i
contatti con tutte le principali figure di al-Qaeda.

Leave a Reply