Elezioni a ottobre? Per il ministro Trenta «non è detta l’ultima parola»

Matteo Salvini è stato chiaro: bisogna andare a votare il prima possibile. Una posizione granitica, condivisa a livello pubblico e nelle conversazioni con i suoi, che certifica l’irreversibilità di questa crisi di governo. Ma nelle ore in cui qualcuno ipotizza un’alleanza tra il Pd e il M5s, il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, pubblicamente, non esclude che si possa trovare una soluzione per non andare a votare.

Rispondendo ad un commentatore che sollevava il caso dei danni dell’uranio impoverito, il ministro, poche ora fa, ha attaccato Salvini (che, del resto, in più di una occasione ha lasciato trapelare la volontà di sostituire la Trenta): «Chi ha deciso di staccare la spina sarà giudicato per questo e per tutti gli altri provvedimenti che non solo io ma tutti gli altri ministri Cinque stelle stavano mandando avanti». E poi: «Comunque, vediamo cosa succede. Ancora non è detta l’ultima parola».

Insomma: al netto della volontà di Salvini di chiudere l’esperienza di questo governo, per la Trenta pare ancora essere possibile non andare alle elezioni.