DIFESA: TRENTA, PRIMA DONNA GENERALE TRA 10 ANNI, LE STRINGERO’ LA MANO

Il ministro, ‘donne in uniforme non hanno nulla da invidiare ai colleghi maschi’ Roma, 29 nov. (AdnKronos) – Ci vorranno dieci anni per vedere la prima donna generale e quel giorno il ministro Elisabetta Trenta sarà presente “per stringerle la mano”.

Lo dice la stessa responsabile della Difesa in un’intervista all’Adnkronos, sottolineando i mutamenti di un ambiente che fino a pochi anni fa era del tutto precluso alle donne. “Una donna ai vertici è sempre un buon segnale, un segnale innanzitutto di civiltà. Lo è per la Difesa, ma lo è per qualsiasi altro comparto”.

Le nostre donne in un uniforme, precisa Trenta, “non hanno nulla di invidiare ai loro colleghi. D’altronde ogni militare ha le sue specificità, le sue qualità e i nostri soldati sono tra i migliori al mondo”. “Da un rapido calcolo, considerando l’attuale grado più alto ricoperto da un militare donna, posso dire che ci vorranno una decina d’anni” per la prima donna generale. “Quando accadrà, quando avremo il primo generale donna sarò lì, nei panni della cittadina, a stringerle la mano manifestandole tutta la mia soddisfazione”, assicura.