Data Breach, grave violazione dei dati personali. Il Siamo Esercito interviene

Nei giorni scorsi il Sindacato Italiano Autonomo Militare Organizzato Esercito (S.I.A.M.O. Esercito) – assistito dall’Avv. Luigi PADOVAN, legale con esperienza nel campo della Protezione dei Dati Personali – è venuto a conoscenza di una grave violazione inerente il trattamento dei dati sanitari degli effettivi di quattro caserme dipendenti dall’infermeria di corpo del Reparto Comando di COMFOTER SPT di Verona.
Dalle segnalazioni giunte, dai dati raccolti e da una prima analisi del nostro legale sembrerebbe infatti che ci siano state gravi omissioni nel trattamento dei dati sanitari di alcune centinaia di colleghi, in particolare in merito alla vaccinazione contro il Sars-Cov-2.

Il nostro legale ha subito avviato la procedura di segnalazione al DPO del Ministero della Difesa, per verificare quanto accaduto e ristabilire nel più breve tempo possibile il rispetto delle norme Nazionali ed Europee sulla privacy e il trattamento dei dati personali (GDPR 679/2016, Codice in materia diprotezione dei dati personali D. Lgs. 196/2003, come integrato dal D. Lgs. 101/2018) e qualora accertato l’illecito commesso, si aprirebbe la strada per il risarcimento dei danni che dal Data Breach fossero occorsi ai danni degli interessati coinvolti.

Il SIAMO auspica quindi che il Comando voglia quanto prima promuovere ogni azione volta a ristabilire la serenità dei nostri iscritti e del personale dell’Esercito, garantendo al contempo il corretto rispetto delle norme.

Il SIAMO ha quindi ritenuto necessario intervenire per porsi fin da subito a pieno supporto dei propri iscritti contro eventuali atteggiamenti ritorsivi, che sembra siano già in essere ai danni di chi legittimamente ha informato le autorità competenti riguardo una violazione dei propri diritti, pronti ad agire in maniera decisa tramite il nostro legale contro ogni eventuale azione intimidatoria.

COSA È UNA VIOLAZIONE DEI DATI PERSONALI (DATA BREACH)?

Una violazione di sicurezza che comporta – accidentalmente o in modo illecito – la distruzione, la perdita, la modifica, la divulgazione non autorizzata o l’accesso ai dati personali trasmessi, conservati o comunque trattati.

Una violazione dei dati personali può compromettere la riservatezza, l’integrità o la disponibilità di dati personali.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!