CONSIGLIO DEI MINISTRI, LA PROROGA AL COMANDANTE GENERALE DELL’ARMA, AL CSM ESERCITO E DIFESA

Il premier Gentiloni, appena dimesso dall’ospedale, ha presieduto stamane alle 12 il Consiglio dei Ministri nr. 8.

Tra le altre misure sul tavolo della riunione ed approvate dal Consiglio ci sono i tre decreti attuativi delle unioni civili (tra l’altro, su uso del cognome e scioglimento), un primo esame dei nove decreti attuativi della riforma della scuola.

LE NOMINE

Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha prorogato di un anno l’incarico per il comandante Generale dei Carabinieri Tullio Del Sette, per il capo di Stato Maggiore della Difesa Claudio Graziano, il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Danilo Errico.

Le polemiche di questi giorni riguardano il coinvolgimento del generale Del Sette nell’ambito di un’inchiesta per favoreggiamento e rivelazione del segreto sugli appalti Consip. In seguito alla notizia dell’indagine, pubblicata lo scorso 22 dicembre dal Fatto Quotidiano, il giorno dopo il generale si presentò spontaneamente alla procura di Roma «per chiarire – informò il Comando generale – l’infondatezza delle notizie gravemente lesive della sua dignità di uomo e di servitore dello Stato».