COLONNELLO DEI CARABINIERI IN FERIE ARRESTA UN RAPINATORE

Armato di coltello terrorizza e rapina due donne, una sedicenne e una ventottenne. Fugge poi in sella a uno scooter, lo abbandona e poco dopo torna a prenderlo. Ma non aveva fatto i conti con il fiuto e l’arguzia del comandante provinciale di Frosinone, Fabio Cagnazzo, il colonnello che fa il suo lavoro anche in ferie. Il colonnello non era in servizio in Campania domenica scorsa, a Fuorigrotta, a Napoli. Era in ferie. Ma il suo spirito di servizio, a difesa soprattutto delle persone, lo ha spinto a svolgere comunque il suo lavoro cercando di essere di aiuto ai militari che erano sulle tracce del bandito. L’arrestato, un trentenne, bloccato e portato in caserma, è stato riconosciuto dalle vittime. Lunedì scorso c’è stato il rito direttissimo e l’uomo è stato condannato a 1 anno e 8 mesi.

Ad attirare la sua attenzione una pattuglia di carabinieri che stava ispezionando uno scooter, in apparenza abbandonato. L’ufficiale si è fermato, si è qualificato ed ha chiesto cosa fosse accaduto. I militari hanno risposto che, con quel mezzo a due ruote, un uomo, poi fuggito a piedi, aveva rapinato, armato di coltello due donne, una di sedici anni ed una di ventotto.

Preso atto della vicenda, il comandante provinciale dell’Arma frusinate, ha dato la propria disponibilità nel tenere sotto osservazione lo scooter mentre gli stessi carabinieri proseguivano nelle ricerche. Un’intuizione giusta quella del colonnello che, in abiti civili e con una macchina senza colori di istituto, ha potuto passare inosservato ed attendere, nei pressi del luogo dov’era stato lasciato il mezzo, l’eventuale ritorno del rapinatore. Un’attesa durata pochissimo.

Infatti, dopo pochi minuti, l’uomo è stato subito fermato da Cagnazzo e consegnato ai colleghi per tutti gli accertamenti del caso. Accompagnato in caserma, il trentenne è stato riconosciuto dalla sedicenne e dalla ventottenne. Per lui sono scattate, quindi, le manette

 

Leave a Reply

error: Content is protected !!