CARABINIERI SOLI NELLE RISSE:QUANDO SI DECIDERANNO A CONSEGNARE SFOLLAGENTE E SPRAY PER TUTTI I MILITARI?

Essere in prima linea tutti i
giorni, perché se indossi una divisa delle forze dell’ordine questa è la
realtà, non è facile. Ma se al disagio quotidiano si aggiungono i rischi
connessi alla mancata prevenzione sanitaria, vuoi per carenza di profilassi
vuoi per la cronica assenza di fondi per le dotazioni standard, la situazione
non è più seria, ma grave. 

“Finalmente il Comando
Generale dell’Arma dei carabinieri – scrive in una nota il delegato Co.Ce.R.
carabinieri Giuseppe La Fortuna
– accentrando le spese sta facendo gara
nazionale per le mascherine, i guanti e gli occhiali, per la difesa sanitaria
del personale. E’ sicuramente un passo avanti, ma è ancora troppo poco. Non possiamo
dimenticare la situazione dei carabinieri di servizio nelle metropolitane –
prosegue La Fortuna – un carabiniere da solo con due militari dell’esercito, che,
troppo spesso, si trova a dover fronteggiare un branco di ubriachi, di rom o
persone dedite a delinquere. E’ necessaria la dotazione dello sfollagente e
dello spray al peperoncino, che sebbene il faticoso semaforo verde del
Ministero dell’Interno, ancora non sono in dotazione alle 4500 stazioni circa,
in altre parole, alla maggioranza del personale. Ma quanto tempo ancora dobbiamo aspettare?
Il Comandante Generale –
conclude la nota – deve riguardare la dotazione personale e collettiva dei
carabinieri, in queste condizioni, non riusciamo a fronteggiare adeguatamente le
situazioni di pericolo.

Leave a Reply