Carabinieri salvano una donna da uomo armato di pistola

«…e adesso andate a prendere le mitragliette!». Picchia la moglie e all’arrivo dei carabinieri si barrica in casa. Arrestato

La mattina dello scorso 25 gennaio, in seguito a una richiesta d’aiuto pervenuta alla centrale operativa, i carabinieri della Stazione di Verano Brianza (MB) sono intervenuti presso un’abitazione al piano terra di un complesso di villette a schiera del piccolo centro brianzolo per soccorrere una donna che era stata aggredita dal marito.

Alla vista dei militari l’uomo, un 46enne di origini siciliane, pregiudicato per reati contro la persona, ha mostrato una pistola minacciando i militari – «…e adesso andate a prendere le mitragliette!» – e barricandosi in casa per poi, al sopraggiungere dei rinforzi, desistere dai propri intenti e permettere l’ingresso in casa degli operanti.

All’interno dell’abitazione i militari hanno soccorso la donna accertando che poco prima era stata picchiata davanti ai figli minori e hanno arrestato l’uomo che, in preda a uno scatto d’ira, ha altresì provato ad aggredire uno dei militari.

All’interno dell’abitazione è stata altresì rinvenuta l’arma utilizzata per la minaccia, rivelatasi poi una pistola “replica” priva del tappo rosso e del tutto simile a una vera.

In seguito alle lesioni riportate, la donna è trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Desio, dove è stata medicata e giudicata guaribile in venti giorni s.c..

Il giorno seguente, il rito direttissimo svoltosi in videoconferenza presso la caserma di Seregno ha convalidato l’arresto e disposto il provvedimento del divieto di avvicinamento alla persona offesa.

Nell’occasione, data la delicata situazione inizialmente prospettatasi, è stato attivato il negoziatore del comando provinciale di Monza Brianza – assetto specialistico di pregio del quale di recente è stato dotato anche il comando Arma monzese – che non è entrato in azione, attesa la brevissima durata dell’evento.

Leave a Reply

error: Content is protected !!