Carabiniere e moglie (dottoressa) entrambi No vax, lui muore e lei si contagia: positiva anche la figlia

Entrambi scettici rispetto al vaccino, ed entrambi appartenenti nei all’Arma dei carabinieri. E dopo aver contratto il Covid, purtroppo, lui non ce l’ha fatta. Il luogotenente dei carabinieri di Milano del Secondo Nucleo sicurezza Mazzone è morto a 59 anni a seguito di complicazioni legate alla malattia.Carabiniere no vax muore di Covid, contagiata anche la moglie medico dell’Arma.

La moglie, invece, l’ha preso in forma lieve. Mazzone, come spiega Andrea Galli sul Corriere della sera, era ricoverato all’ospedale Fatebenefratelli, trasferito dal Sacco dove era stato inizialmente preso in cura. Con la compagna, che di comune accordo aveva deciso di estendere la decisione anche alla figlia di nove anni, positiva a sua volta al Covid, aveva optato per il rifiuto del vaccino. Secondo quanto riportato, la decisione non avrebbe mai subìto cambiamenti. Anche i colleghi del Comando di Moscova lo sapevano che lo descrivono come un brav’uomo che però non voleva saperne di vaccinarsi. E gli stessi si sono sempre interrogati, e continueranno a farlo, sul perché la sua posizione e quella della moglie, laureata in medicina, fosse così ferrea.

La figlia di nove anni rimasta contagiata dal Covid

Anche per questo continuano a non spiegarsi il decesso, evitabile, del luogotenente che ha patito complicane respiratorie che hanno ulteriormente messo in crisi un quadro clinico già delicato fin dal momento della scoperta della positività al Covid-19. Anche la figlia di nove anni inizialmente aveva patito gravemente il contagio che si temeva potesse degenerare in qualcosa di irrimediabile. Ora del luogotenente Mazzone restano i ricordi mentre la compagna attende l’esito negativo al test.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!