CARABINIERE INVESTE POLIZIOTTO PER GELOSIA: ARRESTATO E SOSPESO DAL SERVIZIO

È stato sospeso il carabiniere scelto in servizio presso la compagnia di Ventimiglia (Imperia) che si trova nel carcere militare della Spezia per aver investito e ferito un agente della polizia penitenziaria per motivi di gelosia.

L’uomo, 35 anni, è stato arrestato ad Asti, a casa di un familiare, dai militari di Bordighera che gli hanno contestato l’accusa di tentato omicidio. Il carabiniere avrebbe atteso l’uomo in auto per poi accendere il motore e travolgerlo.

L’episodio che ha portato alla misura a carico del militare risale a sabato scorso. In un primo momento, il carabiniere era stato denunciato a piede libero per lesioni. Ma dalle prime indagini sono emersi gli elementi che hanno spinto la Procura a chiederne l’arresto: secondo l’accusa, sostenuta dal pm Alessandro Bogliolo, quando il carabiniere ha investito V. D. , agente della polizia penitenziaria, aveva intenzione di ucciderlo. Il movente sarebbe la gelosia: il poliziotto frequentava da alcuni mesi l’ex convivente del carabiniere.

La loro relazione si era interrotta lo scorso novembre, e il militare non sarebbe riuscito a rassegnarsi. Non solo: la sua sarebbe stata un’azione premeditata. A inchiodare il trentacinquenne è un filmato di una telecamera di sorveglianza del Comune, che ha ripreso tutta la scena, avvenuta in corso Europa, all’altezza di piazza Valgoi.

Il poliziotto ha riportato una prognosi di 10 giorni per lesioni e escoriazioni.