CARABINIERE FERITO DA PROIETTILE IN CASERMA: SEI MILITARI A PROCESSO

Sei
carabinieri coinvolti nell’inchiesta della procura di Roma sul ferimento di uno
di loro, da parte di un collega, sono stati rinviati a giudizio oggi e saranno
processati il 5 maggio del prossimo anno. 

Tra gli imputati, per lesioni
personali aggravate, il maresciallo Gianluca Fois, dalla cui arma di ordinanza,
il 16 settembre 2013, all’interno della sede del Nucleo Radiomobile, in via
Oceano indiano, all’Eur, partì il proiettile di gomma che ferì ad una gamba il collega
Michele Cerulli.

Quest’ultimo,
a sua volta, dovrà rispondere di una serie di falsi legati al tentativo di
coprire l’episodio. Gli altri quattro imputati sono accusati, a seconda delle
posizioni, di favoreggiamento, falsità ideologica e violenza privata.
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!