Bellano: dopo la “protesta dei mariti”, trasferito il carabiniere

La decisione è arrivata nei giorni scorsi: il maresciallo a capo della stazione dei Carabinieri a Bellano è stato trasferito e ha preso servizio nella stazione di Asso, in provincia di Como.

Il militare, suo malgrado, era finito al centro di una singolare protesta messa in atto da ignoti mariti che avevano imbrattato alcuni muri del centro: “Giù le mani dalle mogli degli altri” il messaggio messo nero su bianco con la vernice spray e con il nome del carabiniere apposto in bella vista.

Una storia degna dei romanzi di Andrea Vitali, che dalle vicende della cittadina bellanese ha tratto ispirazione per le sue opere più note. Una storia finita però anche tra le pagine della stampa nazionale e che ha costretto i superiori del maresciallo a dover avvisare un’inchiesta e valutare se vi fossero ancora i presupposti per la permanenza del militare nell’incarico.

Alla fine degli accertamenti, la scelta è stata quella di trasferire il maresciallo ad un nuovo incarico come comandante della stazione dei carabinieri di Asso, in provincia di Como.

Di Andrea Brivio per Lecco Notizie

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!