Afghanistan, dalle armi agli aerei: ecco l’arsenale Usa finito nelle mani dei talebani

Armi, munizioni, aerei e altri equipaggiamenti Usa, per un valore di miliardi di dollari, sono ora nelle mani dei talebani, che grazie al rapido crollo delle forze di sicurezza afghane sono riusciti a impossessarsi di un arsenale moderno e diversificato, anche se senza la necessaria formazione di cui aveva goduto l’esercito locale. La conferma è arrivata dal consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan.

A riprova del fatto che i talebani siano riusciti ad accaparrarsi del tesoro militare, frutto di anni di collaborazione tra forze Usa e afghane, ci sono le foto scattate nei giorni scorsi: i miliziani appaiono armati di carabine M4 e fucili M16 al posto dei fucili d’assalto russi AK47s, utilizzati per l’avanzata nel territorio nazionale.

Gli estremisti islamici sono stati avvistati anche con veicoli militari da ricognizione dell’esercito americano, gli Humvee, e altri protetti da imboscate resistenti alle mineTra gli equipaggiamenti sequestrati dai talebani ci sono poi elicotteri Black Hawk e aerei d’attacco A-29 Super Tucano.Sebbene sia praticamente impossibile utilizzare velivoli avanzati senza addestramenti – quelli che le truppe afghane hanno ricevuto negli ultimi anni – il sequestro dà ai miliziani una notevole spinta propagandistica, sottolineando l’entità di fondi investiti da Washington in 20 anni di guerra e andati sprecati. Secondo i calcoli dei media statunitensi, in due decenni, gli Stati Uniti hanno speso circa 83 miliardi di dollari in equipaggiamenti e addestramenti delle forze di sicurezza afghane.

Secondo un rapporto del Government Accountability Office del 2017, tra il 2003 e il 2016, gli Usa hanno trasferito alle forze afghane 75.898 veicoli, 599.690 armi, 162.643 apparecchiature di comunicazione, 208 aerei e 16.191 mezzi di intelligence, sorveglianza e ricognizione.Il rapporto dell’Ispettore generale speciale per la ricostruzione dell’Afghanistan (Sigar) dello scorso anno, segnala che dal 2017 al 2019, tra le altre attrezzature fornite dagli Stati Uniti alle forze afghane, 7.035 mitragliatrici, 4.702 Humvee, 20.040 bombe a mano, 2.520 bombe e 1.394 lanciagranate.

Al 30 giugno scorso, dell’inventario delle forze afghane facevano parte anche 211 aerei consegnati da Washington. Almeno 46 di questi aerei sono ora in Uzbekistan, dopo che più di 500 soldati afghani li hanno usati per fuggire, quando il governo di Kabul stava crollando lo scorso fine settimana.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!