A Spoleto niente ferie a Natale per i poliziotti. Permessi negati e tutti in servizio. «Effetto super green pass?»

«Scandaloso quanto sta avvenendo nel commissariato di Spoleto. Ai poliziotti impegnati nel controllo del territorio sono state negate le ferie che avevano chiesto, rispettando adeguata turnazione per coprire i servizi. La cosa grave è che l’ufficio non si sarebbe nemmeno degnato di esporre il prospetto ferie e i colleghi hanno saputo di non poter trascorrere nemmeno un giorno in famiglia, leggendo la programmazione settimanale che va dal 20 al 26 dicembre».

A denunciarlo è Fabio Conestà, Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (Mosap).

«Il commissariato di Spoleto è una struttura da anni in emergenza: prima i terremoti di Spoleto e Norcia, poi il covid. La turnazione del personale è inesistente e i pensionamenti non sono stati mai rimpiazzati da piani di potenziamento. I colleghi sono costretti a rinunciare anche ad un solo giorno di ferie per coprire buchi sull’organico presenti da anni. La sicurezza è al collasso in tutto il Paese – prosegue Conestà – mentre il nostro Ministro Lamorgese manda gli agenti a rincorrere i pendolari senza green pass sui mezzi pubblici, per snocciolare numeri sulle sanzioni. Intanto, i veri numeri preoccupanti, sono quelli dei reati in aumento a causa del collasso dell’apparato della sicurezza che vede un numero ridotto di agenti impegnati nel controllo del territorio. Una vergogna inaudita e a farne le spese – conclude – sono i colleghi come nel caso di Spoleto, che non potranno nemmeno vedere la gioia negli occhi dei propri figli il giorno di Natale».

Commenti Facebook
error: Content is protected !!