VIOLENZA SESSUALE SU UNA DONNA DURANTE I CONTROLLI AI DOMICILIARI. ACCUSE GRAVISSIME PER UN MARESCIALLO

Uex
maresciallo dei Carabinieri
 è stato chiamato a difendersi da accuse
gravissime: violenza sessuale aggravata e concussione. Secondo la
Procura, avrebbe abusato dei suoi poteri di pubblico ufficiale
pretendendo prestazioni sessuali da una donna che si trovava agli
arresti domiciliari
, minacciando denunce se non si fosse concessa.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

A
sviscerare il caso è stata la stessa Arma, che ha condotto le indagini
coordinata dal sostituto procuratore Matteo Campagnaro e sottoposto il militare
(adesso in congedo) a un procedimento disciplinare. Ieri il fascicolo
è approdato in udienza preliminare con una richiesta di rinvio a giudizio che è
stata accolta dal gup Piera Binotto: ad aprile Antonello Buonaventura, 54 anni,
di Pordenone, affronterà il processo. La difesa nega che gli abusi siano
avvenuti.
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!