Ubriaco si schianta contro il muro della caserma dell’Esercito, poi ferisce un carabiniere

Ha perso il controllo della sua Fiat Qubo, schiantandosi contro il muro perimetrale della caserma del Reggimento Paracadutisti della Folgore di Bracciano abbattendone circa 4 metri. È quanto successo alle 3 del mattino del 26 agosto. Al volante dell’auto un 33enne romano. Una folle notte finite con le manette ai polsi.

L’uomo alla guida della sua Fiat Qubo, ha perso il controllo e si è schiantato contro il muro della caserma. Dopo l’incidente, il 33enne – sceso dall’auto – ha iniziato ad autolesionarsi battendo la testa contro un palo della segnaletica stradale e alla vista dei carabinieri della Stazione di Manziana intervenuti sul posto, li ha aggrediti inveendo nei loro confronti.

I militari hanno quindi fermato il 33enne che ha opposto una strenua resistenza all’arresto, al punto da causare lesioni ad uno dei carabinieri. Trasportato presso ospedale San Filippo Neri di Roma, ha poi rifiutato di sottoporsi all’esame tossicologico per il rilevamento di sostanze stupefacenti nel sangue, ma è stato riscontrato positivo a test alcolemico con esito di 1.7 gl, ben tre volte sopra il limite di legge.

Dimesso senza alcun giorno di prognosi, il 33enne aveva documenti di guida e circolazione regolari. Il romano è stato quindi accompagnato presso il Tribunale di Civitavecchia per essere sottoposto ad udienza di convalida, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!