Sbagliarono mira e ferirono una soldatessa addetta all’ambulanza. Otto parà della Folgore indagati

Il 12 giugno 2018,  nna soldatessa dell’Esercito di 27 anni, originaria di Lucca, era rimasta gravemente ferita durante un’attività di esercitazione a fuoco con mortai nel poligono militare di Carpegna.Fu mancato l’obiettivo di almeno 400 metri ed il proiettile colpì Vanessa Malerbi di 27 anni di Migliarino di Pisa, addetta all’ambulanza rimasta viva per miracolo. Subì lesioni gravissime e irreversibili, tali da rendere necessario il suo congedo e reinserimento in ambito civile.

A queste conclusioni è giunta l’indagine della procura di Urbino, coordinata dal procuratore Andrea Boni, con l’ausilio dei carabinieri e di tecnici che hanno esaminato e ricostruito il colpo sbagliato.

Otto sono i militari indagati per concorso in lesioni gravi: appartengono al 187° reggimento paracadutisti della Folgore di stanza a Livorno. Entro quindici giorni gli otto militari indagati, se vorranno potranno presentarsi al pm per essere interrogati. Altrimenti scatterebbe la richiesta di rinvio a giudizio per concorso in lesioni gravi.