Rinnovo contratto Militari e Forze di Polizia. A che punto siamo

Sono in corso gli incontri tecnici tra Governo e “parti sociali” del Comparto Sicurezza e i Consigli di Rappresentanza delle Forze Armate per il rinnovo del contratto stipendiale 2019 – 2021.

Giorno 29 aprile u.s. si è svolto il primo di questi incontri  tra Sindacati di Polizia, Amministrazioni e Co.Ce.R.. Unanimemente si è convenuti sulla richiesta di ulteriori risorse al fine di poter finanziare le indennità accessorie che servono per il funzionamento della Amministrazione. A differenza del Pubblico impiego, dove la busta paga ha prevalentemente voci stipendiali “fisse”, il personale del Comparto Sicurezza/Difesa necessita di fondi per l’esercizio di attività operative. Se tali ulteriori fondi non ci saranno si rischierà di stornarle dalle basi stipendiali riducendo ancora di più l’aumento medio. Nella giornata del 12 maggio tutte le sigle dei sindacati di polizia nonché i Co.ce.r. hanno sottoscritto una lettera al presidente Draghi. 

Intanto il Comparto Difesa, in questa circostanza più che mai, sta dimostrando la propria compattezza. Ieri con delibera ha approvato un documento “politico” mentre fin da dicembre la delegazione ha sottoscritto una piattaforma, a quanto pare, pienamente condivisa con lo Stato Maggiore della Difesa. In questa i punti principali, come si può dedurre, sono: la valorizzazione delle figure apicali per ciò che concerne la parte “stipendiale fissa” e dei reparti operativi e l’equi-ordinazione con le Forze di Polizia per la parte accessoria (vedi i servizi esterni e notturni).

Nel frattempo la notizia positiva è che al primo incontro tecnico era presente il Dott. Antonio NADDEO Presidente dell’ARAN che a nome del Governo ha annunciato che ci saranno dei tavoli politici e che lo stesso Governo avrebbe intenzione di aumentare i finanziamenti sulla parte accessoria. Infatti ciò sarebbe confermato dall’incontro che ci dovrebbe essere tra i Ministri interessati il prossimo venerdì

Anche se ci sono dubbi che i fondi saranno soddisfacenti. Vedremo se il governo di larghe intese porrà concretamente attenzione nei confronti del Comparto.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!