RENZI RINGRAZIA LA POLIZIA #ORGOGLIOPAESE, MA CONTINUA CON I TAGLI ALLE FORZE DELL’ORDINE

“Grazie
alla Polizia e agli inquirenti per l’arresto di Lino Sibillo. L’Italia non è il
paese degli impuniti #OrgoglioPaese”: Così Matteo Renzi su Twitter
commenta l’arresto del boss della camorra di Forcella.

Questo sentimento di fierezza nazionale è
tipico della politica all’indomani di un “grande”arresto.
Non
dimentichiamo tutti i grandi latitanti finiti in manette e sbandierati dai vari
governi come “impegno risoluto a combattere la mafia”.
Peccato
che dopo azioni eclatanti si ritorni alla normalità, spenti i riflettori invece
di continuare ad elogiare si tagliano le gambe delle forze di polizia, togliendo dal piatto risorse necessarie per far camminare la macchina della sicurezza.

La riforma Madia per il comparto sicurezza
è solo enunciazione di promesse sinora inattuate, nessun vero riassetto se non
la soppressione del Corpo Forestale (quando? E soprattutto come?), praticamente
tante belle parole ferme ad un binario morto. La legge di stabilità parla chiaro, i tagli ci sono e sono ingenti,
nessuna ottimizzazione ma solo risparmio. Questo è l’investimento sulla
sicurezza da parte del governo?
Insomma
lodarne le gesta e pugnalare alle spalle
sembra pratica diffusa contro gli uomini in divisa.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!