RAID RUSSO CONTRO CAMPO D’ADDESTRAMENTO ISIS, DISTRUTTO IL CENTRO PRODUTTIVO DI CINTURE ESPLOSIVE

Come annuncia il Ministero della Difesa della
Federazione Russa, i caccia russi Su-25 hanno attaccato il campo
d’addestramento Isis nella provincia siriana Idlib, distrutto il centro
produttivo di cinture esplosive.

I bombardieri della Russia hanno attaccato 8 presidi
dell’Isis nei pressi di Jisr al-Shughur, in provincia di Idlib, distruggendo 3
depositi di munizioni, 4 centri di comando e 5 mezzi corazzati dei terroristi.
“Attacchi mirati, intrapresi nella provincia in questione, hanno portato
alla distruzione di 3 depositi con munizioni ed equipaggiamenti dei banditi. I
bersagli sono stati centrati con bombe aeree KAB-500 che hanno provocato la
detonazione dei materiali esplosivi che si trovavano nei depositi”,
informa oggi il ministero della Difesa della Federazione Russa. Da mercoledì
scorso gli aerei della Russia stanno bombardando l’infrastruttura dell’Isis in
Siria. I bersagli vengono selezionati sulla base delle informazioni procurate
dai servizi di Russia e Siria, compresi i dati della ricognizione aerea.
“Come risultato dei nostri attacchi aerei su
obiettivi degli Stati islamici, siamo riusciti a distruggere il loro sistema di
controllo, linee di rifornimento dell’organizzazione terrorista, e anche
causato danni significativi alle infrastrutture utilizzate per preparare atti
di terrorismo,” ha annunciato il Ministero della Difesa russo.

Il portavoce ha aggiunto che gli attacchi hanno
avuto luogo in Idlib e Raqqa, l’auto-proclamata capitale siriana del gruppo
terroristico. Aerei da guerra russi hanno già distrutto negozi munizioni e
centri di comando durante il loro assalto feroce ISIS. Andrei Kartapolov, un
anziano generale russo, ha aggiunto: “Noi non solo continueranno gli attacchi,
ma aumenteremo anche la loro intensità. In tre giorni siamo stati in grado di
minare le infrastrutture dei terroristi e ridurre in modo significativo il loro
potenziale militare.”

Leave a Reply