Quando meno te lo aspetti hai un carabiniere alle calcagna. Fermato il presunto autore dell’accoltellamento della ragazza israeliana

Fare il Carabiniere non è un mestiere come tanti altri ma una scelta di vita, una vera e propria missione. Lo sostiene con fierezza il Segretario Generale USMIA Carabinieri Carmine Caforio e aggiunge : non si spiegherebbe diversamente l’azione compiuta oggi pomeriggio da una coppia di Carabinieri, un uomo e una donna, liberi dal servizio e in abiti civili, i quali, dopo aver riconosciuto il presunto autore del tentato omicidio della ragazza israeliana avvenuto lo scorso 31 dicembre all’interno della stazione ferroviaria Roma Termini, non hanno esitato ad affrontarlo assicurandolo alla Giustizia.

Carmine Caforio – prendendo spunto dall’encomiabile operazione portata a termine coraggiosamente dai due giovani Carabinieri a Milano – mette ulteriormente in risalto quanto preziosa sia l’Arma per la sicurezza dei nostri cittadini.

Una missione impagabile quella del Carabiniere, quasi sempre svolta in silenzio e lontana dai riflettori, che non ha limiti di tempo né confini territoriali; un servizio incessante fornito a favore della collettività che merita di essere valorizzato e tutelato ad ogni costo.

INFODIFESA è e sarà sempre gratuito, ma abbonandoti potrai usufruire di tanti vantaggi. Al costo di meno di un caffè al mese potrai leggere le nostre notizie senza gli spazi pubblicitari ed accedere a contenuti premium riservati agli abbonati – CLICCA QUI PER ABBONARTI

error: ll Contenuto è protetto