Poliziotto aggredito a Palermo: tagli sul mento con un seghetto da 40 cm ed un morso sullo stomaco. “Vogliamo il taser”

Due agenti della polizia di Stato sono stati aggrediti e feriti con un seghetto da un uomo sorpreso a smontare un monopattino a Palermo.

Il giovane è stato arrestato questo pomeriggio in via Giuseppe Bennici, dopo essersi scagliato contro due poliziotti. Gli agenti, che hanno riportato diverse ferite, sono trasportati dai sanitari del 118 in ospedale.

Secondo una prima ricostruzione alcuni residenti hanno chiamato il numero unico di emergenza 112 segnalando una persona che stava armeggiando su un mezzo del circuito sharing comunale. Gli agenti appena scesi dalla volante sono stati aggrediti.

Sono arrivati i rinforzi e l’aggressore è stato bloccato e portato in commissariato per accertamenti. I due feriti invece, che hanno riportato diversi tagli, sono stati accompagnati in ospedale per essere medicati.

“Questi gli effetti dell’aggressione sul poliziotto di un extracomunitario ieri a Palermo. Un colpo di sega, quasi 40 cm di lama, sul mento ed un morso sullo stomaco. L’altro collega se l’ è cavata con alcune escoriazioni.

Auguri di pronta guarigione ai miei colleghi, Ivan e Peppe , che sono veterani delle volanti. E proprio questo li ha salvati.
Ecco perche vogliamo il Taser”. È il commento di Igor Gelarda, capogruppo della Lega in consiglio comunale a Palermo.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!