Polizia Penitenziaria, ok decreto assunzioni. Ma per nuove strutture servono 1500 agenti in più

 
Soddisfazione” per l'”atteso” provvedimento di autorizzazione dell’assunzione di 337 vice ispettori e 217 agenti, viene espressa dall’Ugl Polizia Penitenziaria, che tuttavia fa notare che “si tratta ancora di numeri insufficienti per far fronte al carico di lavoro di chi opera nelle carceri” e annuncia il ricorso alla protesta se la situazione non cambierà.Il sindacato torna a chiedere un incontro urgente con il ministro della Giustizia sull’intenzione di aumentare in breve
tempo di oltre 3.000 posti la capienza delle carceri. E avverte: “per far funzionare le nuove strutture servirebbero 1500 agenti in più rispetto all’attuale pianta organica”. Il segretario Giuseppe Moretti lamenta anche l’assenza di un progetto di ripianamento dell’organico esistente: “ogni anno vanno in pensione oltre 1000 unità”, ma di questo personale viene reintegrato “solo il 50%”. E non è tutto: “per l’effettiva
entrata al lavoro dei vincitori del concorso, si dovrà attendere che abbiano terminato un corso che durerà 18 mesi per i vice ispettori, e 6 mesi per gli agenti. Una situazione che se non si modificherà ci vedrà costretti a scendere in piazza”. (ANSA).
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!