Pioggia di massi su un’auto: il conducente salvato da un carabiniere

Mentre i sassi continuavano a piovere dalla montagna non ha esitato un istante a uscire dalla sua vettura, precipitandosi verso l’auto distante da lui solo pochi metri che era appena stata colpita da in macigno. Ha forzato la portiera ed estratto l’uomo alla guida, ferito e sotto choc. Sangue freddo e competenza a guidare il gesto quasi istintivo di un appuntato dei carabinieri che, mentre stava tornando a casa dopo aver finito il turno, ha salvato la vita a un 55enne.

È accaduto mercoledì sera lungo la provinciale piena di curve che collega Morbegno all’abitato di Bema, in Valtellina. All’improvviso alcune rocce si sono staccate dal costone e un masso di notevoli dimensioni ha colpito una vettura in transito, un’Alfa Romeo, schiacciando l’abitacolo e intrappolando l’automobilista. Il militare, 45 anni, in forza presso la caserma di Novate Mezzola, residente a Bema come la persona soccorsa, è subito intervenuto.

Il telaio era accartocciato e la portiera dall’interno non si apriva. L’appuntato è riuscito a forzarla e a far uscire il ferito dall’abitacolo. Poi l’arrivo dell’elisoccorso e il trasporto in ospedale a Sondrio per accertamenti. Il 55enne non sarebbe in pericolo di vita. La strada per Bema al momento resta chiusa, il paese è isolato. A giugno un altro automobilista era stato colpito da alberi e sassi mentre percorreva la provinciale.

Leave a Reply

error: Content is protected !!