Picchetto d’onore (e colpo di sciabola) per il matrimonio Claudia ed Elena, vicebrigadiere dei carabinieri a Roma

Picchetto d’onore in alta uniforme storica, con tanto di colpo di sciabola, al matrimonio di Elena, vice brigadiere in servizio al Radiomobile Cassia, con la compagna Claudia, imprenditrice. Le due donne sono convolate a nozze civili a Cefalù e i colleghi hanno voluto celebrare il grande giorno seguendo i tradizionali riti del matrimonio degli appartenenti all’Arma.

Non è mancato nemmeno un gesto che di recente è finito al centro delle polemiche: il colpetto di sciabola sul sedere della sposa. “Una pratica maschilista che va abolita”, ha dichiarato l’avvocato Carmen Posillipo, matrimonialista del foro casertano di Santa Maria Capua Vetere, già nota per le sue battaglie in favore del rispetto delle donne. (clicca qui per leggere l’approfondimento sui matrimoni in uniforme).

La notizia del giorno del Sì tra il vicebrigadiere Elena e Claudia rimbalza sui social, tra felicitazioni e polemiche. “Arma dei Carabinieri al passo con i tempi, che giustamente riconosce il diritto di Amare”, si legge sotto i video delle spose. “Un’emozione incredibile, siete bellissime”, il commento di un’invitata alla cerimonia.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!