MINISTRO DELLA DIFESA: “MA DAVVERO DEVO RISPONDERE A GASPARRI E LA RUSSA? MA PER FAVORE…”

“Non amo fare polemica, ve ne sarete accorti, ma tra ieri e oggi ho assistito a una grandissima fiera del falso e un paio di cose vorrei dirle.” E’ lo sfogo sui social del Ministro della Difesa Elisabetta Trenta da Bruxelles alla Ministeriale UE.

“La prima è che se gli stessi giornali vicini a Berlusconi, in passato, si fossero occupati di equipaggiamenti, ricongiungimenti familiari, dello stato delle nostre caserme, dei bilanci, di rappresentanza e molto altro, così come hanno fatto per lo spot del 4 novembre (che ho promosso con tutto il mio orgoglio), oggi forse nelle Forze Armate avremmo qualche problemino in meno di cui preoccuparci. 

La seconda è una precisazione rivolta al mio staff, che mi chiede di replicare ai pretestuosi attacchi dell’ex ministro La Russa e dell’onorevole Gasparri. Ragazzi, ma davvero devo rispondere a Gasparri e La Russa? Ma per favore… Suvvia…”

Il ministro si riferisce all’interrogazione presentata da Gasparri sulla censura al video per la Festa delle Forze Armate del 4 novembre. A tale interrogazione il Ministro Trenta ha risposto  “Quanto alla decisione assunta dal Dipartimento per l’informazione e l’editoria, ne ho preso semplicemente atto, seppur con rammarico, nello spirito del mio pieno e consapevole impegno a servire le Istituzioni senza riserve e con lealtà.

È questo stesso spirito, si ribadisce con convinzione, che connota la quotidiana azione del Ministro; un’azione improntata, sin dall’inizio, all’esclusivo e concreto beneficio degli uomini e delle donne della Difesa, civili e militari, che operano quotidianamente al servizio del Paese.”