«MA PAPÀ È ANCORA VIVO?» IL FIGLIO DEL PILOTA UCCISO MENTRE SCENDEVA COL PARACADUTE COMMUOVE LA RUSSIA

«Papà è vivo, vero?». Raccontano che abbia
chiesto più volte questo, il figlio di 8 anni di Oleg Peshkov, il pilota –
tenente colonnello, 45 anni – ucciso
dai turcomanni mentre scendeva con il paracadute dopo essere stato abbattuto da
un F16 dell’aeronautica turca.

Stando a quello che hanno affermato le
autorità militari di Mosca, il bimbo avrebbe reagito alla notizia della morte
del padre «da piccolo coraggioso soldato», come ha scritto un quotidiano russo:
le lacrime che hanno rigato il suo volto, ma il pianto controllato. E quella
domanda ripetuta alla mamma e alla sorella più grande, 16 anni: «Papà è vivo,
vero?» (fotogallery di Alessandro Fulloni) (foto the Siberian Times)