Lutto nell’Arma, Precipita durante un’escursione in montagna: è morto il carabiniere 34enne Saverio Cirillo

Non ce l’ha fatta Saverio Cirillo, il vicebrigadiere 34enne di Legnano precipitato durante un’escursione in Val Verzasca, in Canton Ticino.

Il vicebrigadiere dell’Arma in servizio a Legnano, alle porte di Milano, stava vivendo una giornata di vacanza. Tutto è avvenuto poco prima le 16 in pochi attimi: stava attraversando un riale sopra la cascata di Aquino, in zona Valegg da Cansgell, quando per motivi ancora da accertare è scivolato precipitando per almeno dieci metri.

Il militare era stato recuperato in condizioni molto critiche durante il pomeriggio di ieri ed era subito stato soccorso e poi portato in ospedale. Dove però è morto poche ore fa. Grande lo sgomento a Legnano. Il sindaco Lorenzo Radice, la vicesindaco Anna Pavan e il presidente del consiglio comunale Umberto Silvestri esprimono il cordoglio, loro, della giunta e del consiglio, per la morte di Saverio Cirillo alla Compagnia dei Carabinieri di Legnano e alla famiglia. “La morte di un uomo di soli 34 anni, quindi nel pieno delle sue forze, e che ha deciso di servire la comunità operando per garantire la pubblica sicurezza è motivo di profondo dolore – dichiara Radice -. Perdere la vita in un momento di svago, come deve essere un’escursione, aggiunge amarezza a un evento drammatico. Il nostro pensiero e la nostra vicinanza vanno alla Compagnia dei carabinieri di via Guerciotti, già colpita l’anno scorso dal lutto per la perdita di Angelo Carones, e alla famiglia di Saverio”.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!