Il trapper Rondodasosa guida senza patente e insulta i poliziotti: denunciato

Il controllo di polizia in piena notte. Gli insulti agli agenti e il tentativo di colpirne uno. La denuncia per resistenza a pubblico ufficiale. Ancora guai con la giustizia per il trapper ventenne Rondodasosa, all’anagrafe Mattia Barbieri, cresciuto a San Siro e leader del collettivo Seven Zoo.

LEGGI ANCHE Tenta di entrare in casa della vicina: ex carabiniere condannato

LEGGI ANCHE Vandalizza 3 treni, minaccia un macchinista e dà uno schiaffo a un carabiniere: arrestato

Stando a quanto appreso, poco dopo l’una, i poliziotti di una Volante dell’Ufficio prevenzione generale della Questura hanno deciso di fermare una Mercedes Classe C in via Gignese, a due passi da piazzale Lotto. Rondo, che era al volante pur non avendo mai conseguito la patente, si è subito scagliato contro gli agenti urlando “Sbirri di m., voi non mi controllate”; con lui c’era un ventunenne tunisino, che gli ha dato manforte. A un certo punto, il trapper si è scagliato contro un poliziotto per provare a colpirlo, ma è stato subito immobilizzato.

Poi è scattata la denuncia a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale, sia per l’artista che per l’amico. La Mercedes, intestata a Barbieri, è stata sottoposta a un provvedimento di fermo di tre mesi; e il conducente è stato anche sanzionato per guida senza patente.

error: ll Contenuto è protetto