IL GENERALE TULLIO DEL SETTE INCONTRA I MILITARI DISTINTISI IN SERVIZIO

Il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri
Tullio Del Sette ha incontrato questa mattina 31 militari provenienti da tutto
il territorio nazionale che si sono particolarmente distinti nella quotidiana
attività di servizio.

Nel corso dell’incontro, che si è svolto nella Sala
di Rappresentanza del Comando Generale dei Carabinieri, alla presenza dei
vertici dell’Arma e dello Stato Maggiore, nonché di esponenti degli organismi
di rappresentanza dell’Arma, il generale Del Sette ha consegnato al personale
un encomio solenne per i numerosi atti di valore compiuti con generosità e
slancio, spesso a rischio della stessa incolumità fisica.

Nell’occasione il comandante generale, nel rivolgere
il suo plauso per l’eccezionale coraggio e l’esemplare altruismo dimostrati nei
diversi contesti operativi, ha ribadito come la storia dei carabinieri sia
costellata di testimonianze di valore, atti che contribuiscono a rafforzare –
ieri come oggi – quel legame di vicinanza dello Stato ai cittadini.

Fonte: Comando Generale dell’Arma  dei
Carabinieri
Ecco l’elenco dei
premiati e le relative motivazioni




App. Sc. Nicola TUDINO
Car. Sc. (ora App.Francesco PELLEGRINO
“Con eccezionale coraggio,
esemplare altruismo e cosciente sprezzo del pericolo, unitamente ad altro
militare, non esitava a tuffarsi nelle acque fredde e agitate del mare per
soccorrere un uomo che vi si era gettato con intenti suicidi, riuscendo ad
afferrarlo e, dopo estenuanti sforzi, a trarlo in salvo, nonostante l’attiva
resistenza opposta. Chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune
senso del dovere”.
Gonnesa (CA), 6 febbraio 2015.
App. Sc. (ora V.Brig.) Marco DELLE NOCI
Car. Sc. Carmelo FORTUNA
“Con eccezionale coraggio,
esemplare altruismo e cosciente sprezzo del pericolo, unitamente ad altro
militare, non esitava a tuffarsi nelle acque del mare per soccorrere tre
uomini che, trascinati dalla forte corrente, erano in procinto di annegare,
riuscendo a raggiungerli e a trarli in salvo. Chiaro esempio di elette
virtù civiche e non comune senso del dovere”.
Isola delle Femmine (PA), 31 luglio 2014.
App. Sc. (ora V. Brig.) Ivan LE PERA
Car. (ora V. Brig.) Francesco GUERRERA
Car. Sc. (ora App.) Massimo MARINI
Car. Sc. (ora App.Ergys DERVISHI
“Con eccezionale senso di
abnegazione, esemplare altruismo e generoso slancio, unitamente ad altri
militari, non esitava a soccorrere e trarre in salvo un uomo e una donna
rimasti intrappolati all’interno di un’autovettura travolta dalle acque di un
torrente in piena a causa di un violento nubifragio. Chiaro esempio di
elette virtù civiche ed altissimo senso del dovere”.
San Calogero, località “Piana Ficara” (VV), 1° marzo 2011.
App. Berardino Francesco MIRAGLIA
App. Stefano VOMMARO
“Con eccezionale senso di
abnegazione e generoso altruismo, unitamente ad altro militare, non esitava a
intervenire in soccorso di un anziano rimasto imprigionato all’interno della
propria autovettura che, precipitata lungo la scarpata di un fiume, era rimasta
pericolosamente in bilico tra la fitta vegetazione. calatosi lungo il dirupo,
riusciva a estrarre l’uomo dalla vettura e, trasportandolo a braccia lungo un
ripido pendio, a trarlo in salvo. chiaro esempio di elette virtù civiche e
non comune senso del dovere”.
Nocera Terinese (CZ), 13 gennaio 2015.
Brig. Ca. Salvatore COTTONE
“Con eccezionale coraggio ed
esemplare altruismo, libero dal servizio, in occasione di un violento
sinistro stradale, non esitava a intervenire in soccorso di una persona,
gravemente ferita, rimasta intrappolata tra le lamiere del proprio veicolo,
già interessato da un incendio. incurante del pericolo, riusciva a estrarre
il malcapitato dall’abitacolo e a condurlo in posizione di sicurezza, poco
prima dell’esplosione del mezzo. chiaro esempio di elette virtù civiche
e non comune senso del dovere”.
Villacidro (CA), 21 dicembre 2014.
App. Sc. Giacomo FRAIOLI
“Con eccezionale coraggio, esemplare
altruismoe cosciente sprezzo del pericolo, non esitava a calarsi in un
pozzo profondo 10 metri per soccorrere una persona che, durante le
operazioni di manutenzione di un’autoclave, aveva accusato un malore.
L’intervento consentiva, dopo estenuanti sforzi e ripetuti tentativi, di
imbracareil malcapitato, permettendo ad altri soccorritori di issarlo in
superficie, così da scongiurare più gravi conseguenze. Chiaro esempio di
elette virtù civiche ed altissimo senso del dovere.”
Mondragone (CE), 2 marzo 2015.
App. Sc. Gaetano FICAROLA, in servizio a Latina
“Con eccezionale senso di
abnegazione e ferma determinazione, libero dal servizio, non esitava a
tuffarsi nelle acque del mare per soccorrere tre persone che, a causa della
forte corrente, erano in procinto di annegare, riuscendo a raggiungerle e a
trarle in salvo. Chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune
senso del dovere”.
Valderice loc. Rio forgia (TP), 17 agosto 2014.
Mar.A.s.UPS Alessandro BITTI
Mar. Ca. Santo Antonio CATANZARITI
Brig. Ca. Filippo DRAGO
“Comandante di (addetto a) Stazione
distaccata, appreso che la mancanza di energia elettrica, causata da un
violento temporale, stava provocando problemi a un respiratore artificiale
che manteneva in vita un giovane disabile, evidenziando alto senso del dovere
ed elevato spirito di iniziativa, unitamente ad altri militari, non esitava a
intervenire riuscendo a reperire un gruppo elettrogeno poco prima del termine
dell’autonomia dell’apparecchiatura, così da scongiurare più gravi
conseguenze”.
Oriolo Romano (VT), 6 marzo 2015.
App. Sc. Gino OSIMANI
“Addetto a Centrale Operativa di
compagnia distaccata, appreso che la mancanza di energia elettrica, causata
da un violento temporale, stava provocando problemi a un respiratore
artificiale che manteneva in vita un giovane disabile, evidenziando alto
senso del dovere e lucida determinazione, coordinava l’intervento di soccorso
che consentiva, ad altri militari, di reperire un gruppo elettrogeno poco
prima del termine dell’autonomia dell’apparecchiatura, scongiurando così più
gravi conseguenze”.
Oriolo Romano (VT), 6 marzo 2015.
App. Sc. Armando Leonardo CAPOTOSTO
“Con eccezionale coraggio, esemplare
altruismo e cosciente sprezzo del pericolo, non esitava a soccorrere
quattro persone rimaste bloccate in unappartamento interessato da
un violento incendio. Nella circostanza, introdottosi
nell’abitazione dopo averne divelto la porta d’ingresso, riusciva a spegnere
le fiamme che avvolgevano una bombola di gas, ponendolasuccessivamente in
sicurezza.Chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune senso del
dovere”.
Monte San Biagio (lt), 9 aprile 2015.
Car. Sc. Manuel DELL’AGUZZO
Car. Sc. Antonio BUONOMO
“Con eccezionale senso di
abnegazione ed esemplare coraggio, unitamente ad altro militare, non esitava
a introdursi in un edificio interessato da un incendio e saturo di fumo,
riuscendo a trarre in salvo un uomo rimasto, privo di sensi, all’interno del
proprio appartamento. Chiaro esempio di elette virtù civiche ed altissimo
senso del dovere”.
Guidonia (RM), 12 giugno 2014.
Lgt. Francesco CAPOBIANCO
“In occasione di disastroso
evento alluvionale che colpiva la provincia di Taranto, dirigeva le
operazioni di soccorso in favore della cittadinanza locale, offrendo prova di
eccezionale senso di abnegazione ed esemplare altruismo.Nella circostanza,
unitamente ad altri militari, non esitava a intervenire in soccorso di
una donna rimasta intrappolata, a causa del fango, all’interno della propria
autovettura che stava scivolando pericolosamente verso un canale, riuscendo a
trarla in salvo. Chiaro esempio di elette virtù civiche ed altissimo senso
del dovere.”
Ginosa (TA), 7 – 10 ottobre 2013.
Mar. Ca. Beniamino BUONO
Car. Sc. Marco TUNDO
“In occasione di disastroso
evento alluvionale che colpiva la provincia di Taranto, partecipava alle
operazioni di soccorso in favore della cittadinanza locale, offrendo prova di
eccezionale senso di abnegazione ed esemplare altruismo. Nella
circostanza, unitamente ad altri militari, non esitava a intervenire in
soccorso di una donna rimasta intrappolata, a causa del fango, all’interno
della propria autovettura che stava scivolando pericolosamente verso un
canale, riuscendo a trarla in salvo. Chiaro esempio di elette virtù civiche
ed altissimo senso del dovere.”
Ginosa (TA), 7 – 10 ottobre 2013.
Brig. Giuseppe INGELLIS
App. Sc. Pasquale FEDERICO
“In occasione di disastroso
evento alluvionale che colpiva la provincia di Taranto, partecipava alle
operazioni di soccorso in favore della cittadinanza locale, offrendo prova di
eccezionale senso di abnegazione ed esemplare altruismo. Nella
circostanza, unitamente ad altro militare, non esitava a intervenire in
soccorso di tre commilitoni che, nel tentativo di trarre in salvo una donna
rimasta intrappolata, a causa del fango, all’interno della propria autovettura,
rischiavano di essere trascinati dalle acque verso un canale.Chiaro esempio
di elette virtù civiche ed altissimo senso del dovere.”
Ginosa (TA), 7 – 10 ottobre 2013.
V. Brig. Domenica VEGLIA
App. Sc. Domenico CARDILLO PICCOLINO
“Con eccezionale senso di
abnegazione, esemplare altruismo e generoso slancio, unitamente ad altro
militare, non esitava a introdursi in un edificiointeressato da un
incendio, riuscendo a trarre in salvo numerose persone rimastebloccate,
tra le quali quattro bambini e un disabile. Chiaro esempio di elette
virtù civiche ed altissimo senso del dovere”.
Mondragone (CE), 17
novembre
 2014.
Mar. Ord. (ora Mar. Ca.) Emilio BRUNETTI
Brig. Diego GUARNACCIA
V. Brig. Ciro DE MUSSO
App. Sc. Gianpiero BALDINETTI
“Con eccezionale coraggio,
esemplare altruismo e cosciente sprezzo del pericolo, unitamente ad altri
militari, non esitava a introdursi in uno stabile interessato da un violento
incendio di natura dolosa, riuscendo, con ripetuti interventi, a trarre in
salvo numerose persone, anche non deambulanti, che in preda al panico e in
stato confusionale erano rimaste intrappolate. Le tempestive indagini
consentivano altresì di individuare e trarre in arresto il responsabile del reato.
Chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune senso del dovere”.
Bari, 21 ottobre 2014.

Leave a Reply