GLI AGENTI LO SALVANO “L’ISIS VI TAGLIERA’ LA TESTA”, PROCESSATO E RIMESSO SUBITO IN LIBERTA’

Il tunisino 30enne che venerdì è stato salvato dagli
agenti della Polstrada mentre camminava sulla corsia di sorpasso dell’A27 a
Mogliano, oltre ad aver reagito male facendo scattare l’arresto per resistenza,
ha anche minacciato i suoi “angeli custodi”: “L’Isis vi
taglierà la testa”
sono state le sue parole.

Dopo l’arresto e il processo per direttissima,
l’uomo è stato rimesso in libertà.
L’esito del procedimento e le minacce
subìte dagli agenti hanno fatto infuriare il sindacato di polizia Ugl: “Questa
gente può fare qualunque cosa e non c’è mai certezza della pena”.

Il Gazzettino di Treviso
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!