Emergenza rifiuti a Reggio, arriva l’Esercito. Fdi: “Basta considerare i militari dei tappabuchi”

“In tutta Italia, soprattutto nei grandi centri metropolitani e non solo, registriamo una grande emergenza nella gestione dei rifiuti e questo denota una grave mancanza d’attenzione da parte del Governo nel dare all’Italia e agli amministratori locali strumenti adeguati al pari di altre nazioni e ci chiediamo come mai, ogni qualvolta ci sia un’emergenza, per gli amministratori di Pd e 5 Stelle bisogna ricorrere alle forze armate e all’esercito”. Lo affermano i deputati di Fratelli d’Italia della Commissione Difesa della Camera Wanda Ferro, Salvatore Deidda e Davide Galantino, che insieme ai colleghi della Commissione del Senato e ai componenti del Dipartimento Difesa si domandano “se sia opportuno utilizzare il personale per trasportare banchi scolastici ieri e, oggi, come spazzini e guardiani dei rifiuti a Reggio Calabria”.

Continui tagli alle forze armate. “Le nostre forze armate vivono da tempo uno strano periodo: da un lato subiscono continui tagli ai fondi e si continuano a ridurre gli organici in virtù della legge 244 – che Fratelli d’Italia chiede di rivedere – e, dall’altro lato, oltre a tutti i compiti che sono tenuti a svolgere tra addestramento e missioni, li si chiama per tappare le falle del Governo”. “Chiariamo, fin da subito, che svolgono qualsiasi compito con professionalità e senza mai una lamentela –  concludono i parlamentari di Fdi – ma vogliamo a questo punto cambiare le politiche e dargli risorse e strumenti per farli vivere e operare meglio? E iniziamo a non considerarli più dei tappabuchi per ogni sorta d’impiego? Anche su questo provvedimento presenteremo un’interrogazione per sapere i motivi, le modalità e soprattutto vogliamo capire se la Difesa intende o meno cambiare la 244 e mettere più risorse per il personale e i mezzi”.

Leave a Reply

error: Content is protected !!