Dopo il figlio carabiniere, muore di Covid anche il papà, militare in pensione

La vicenda di Baldassarre Nero, il maresciallo dei carabinieri, comandante della stazione di Macerata Campania (Caserta) morto per Covid, aveva commosso chi conosce quei territori e chi conosceva il valente militare. Purtroppo col Covid in ambito familiare si aggiunge dramma a dramma: ieri è morto anche il padre Agostino, 81 anni, ex carabiniere in pensione, residente a Marcianise. L’anziano era ricoverato al Policlinico di Napoli, ed è deceduto nella notte per complicazioni legate al virus. L’ultimo saluto alla salma verrà dato domani mattina al cimitero.

Baldo Nero, 49 anni, era deceduto il 29 marzo scorso: aveva scoperto di essere positivo al Coronavirus dopo un focolaio in caserma che aveva contagiato diversi militari. Terapia casalinga, poi l’aggravamento con polmonite bilaterale e il ricovero, il trasferimento in terapia intensiva all’ospedale Cotugno di Napoli, dove è purtroppo deceduto. Il militare dell’Arma dei carabinieri ha lasciato la moglie e una figlia.

Nel corso della sua carriera, il maresciallo Nero, che aveva raggiunto il grado di luogotenente, il più alto per i sottufficiali, aveva ricevuto anche la medaglia d’argento al valore dell’Arma dei carabinieri, conferitagli il 29 ottobre del 2012 dall’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Tanti i messaggi anche istituzionali di cordoglio: da Stefania Puccianelli, sottosegretaria alla Difesa, al comando generale dell’Arma:

Balsassarre credeva profondamente nel suo lavoro in particolare nel ruolo fondamentale di prossimità alle comunità svolto dalle Stazioni Carabinieri. Testimonianza della sua abnegazione sono “le innumerevoli “ricompense tributategli nel corso della carriera, tra le quali la medaglia d’argento al valore dell’Arma dei Carabinieri conferita dal Presidente della Repubblica il 29 ottobre 2012.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!