Difesa, Camera approva testo per rinviare riduzione delle Forze Armate

Il Parlamento sta cercando di “correre ai ripari” per evitare i tagli alle forze armate previsti dalla legge Di Paola. In Commissione difesa alla Camera dei Deputati, è stato approvato un testo unificato per la modifica degli assetti organizzativi e strutturali della Difesa, incentrato sul differimento del termine per la riduzione del contingente delle forze armate e allo stesso tempo sulla revisione degli assetti organizzativi e strutturali della difesa delegata al Governo.

Prevista nelle prossime settimane l’approvazione definitiva del testo in Commissione per poi passare in Aula.

Cosa prevede la legge Di Paola

La legge Di Paola nota anche anche come legge di revisione dello strumento militare prevede:

• ristrutturare il bilancio della Difesa riducendo le spese per il personale e aumentando quelle per l’acquisto di armi e per il funzionamento delle FFAA;


• ridurre il personale militare e civile di circa 43.000 unità (oggi i militari sono 183.000 ai quali si aggiungono circa 30.000 civili);


• rivedere il modello organizzativo delle FFAA, le infrastrutture e la loro dislocazione sul territorio con una riduzione complessiva del 30%;

Questi principi secondo la legge dovranno essere attuati nei successivi 12 anni dall’entrata in vigore della legge (2012)

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!