DELEGATO COCER CC COINVOLTO NELLE INDAGINI PER ABUSO DI UFFICIO: “HANNO SUPERATO I CONFINI DEL DIRITTO DI CRONACA”

Riportiamo una nota del Delegato del Consiglio centrale di Rappresentanza militare dell’Arma dei Carabinieri, Appuntato Scelto Gianni Pitzianti, in relazione ad alcuni articoli di stampa che riferiscono di un’indagine avviata dalla Procura di Sassari per abuso d’ufficio, una situazione che coinvolge il Comandante Generale dell’Arma, l’allora comandante della Legione Sardegna gen. Antonio Bacile ed il delegato Pitzianti.

«Dopo aver letto gli articoli pubblicati in questi ultimi giorni da alcune testate giornalistiche nazionali e locali, relativi a fatti di reato da me asseritamente posti in essere, non posso che manifestare la mia costernazione, la mia delusione come uomo dello Stato, come Carabiniere e come rappresentante del personale militare».

Il delegato Co.Ce.R. cc Gianni Pitzianti

Mi riservo di adire le vie legali – aggiunge Pitzianti – nei confronti di coloro i quali, abusando delle proprie prerogative, hanno superato i confini del diritto di cronaca sia nei miei confronti che in quelli dell’Istituzione».

«Ho fiducia nell’operato della magistratura – conclude la nota del delegato Cocer – , la quale sicuramente farà piena luce sulle vicende portate in evidenza dalle testate giornalistiche, individuando le reali responsabilità dei fatti asseritamente posti in essere e restituendo a me e all’Istituzione, della quale mi onoro di far parte, la dignità e l’onorabilità così pesantemente offese da coloro i quali hanno diffuso informazioni non corrette».