Condannato per stupro, maresciallo dei carabinieri assolto in appello. «Non violentò una ventenne nel bagno della discoteca»

La Corte d’Appello di Bologna ha assolto il maresciallo dei carabinieri Luca Sarti dall’accusa di violenza sessuale nei confronti di una donna ventenne, perché “il fatto non sussiste”.

In primo grado, nel 2017, l’uomo dell’Arma era stato condannato a 6 anni e mezzo di carcere.

L’episodio incriminato risale al 2012, a Modena, quando la ragazza denunciò il carabiniere, che oggi ha 44 anni, riferendo di essere stata portata nel bagno di una discoteca e costretta ad avere un rapporto sessuale.

Leave a Reply

error: Content is protected !!