CONCORSO POLIZIA APERTO A TUTTI:ECCO LE NUOVE REGOLE

Tantissimi
ragazzi, che attualmente risultano essere precari o senza occupazione,
desiderano poter partecipare al Concorso Pubblico utile per far
parte delle forze dell’ordine della Polizia di Stato.


Purtroppo però, senza aver prestato impiego presso il servizio militare,
ciò non è possibile. Proprio
a proposito di questo delicato argomento, il Ministero della Difesa ha emanato
delle nuove disposizioni per quanto riguarda i concorsi pubblici per la Polizia
di Stato ai quali, dal 2016,  potranno prender parte anche i
civili.


Con le nuove disposizioni infatti (art.10 del Decrato legislativo 28
Gennaio 2014 .8), non sarà più necessario e obbligatorio aver prestato servizio
all’interno delle forze armate.
Durante
il prossimo biennio 2016-2017, all’interno di tutti i bandi per il corpo
della Polizia di Stato che verranno resi disponibili ci sarà una percentuale,
corrispondente al 50%, di posti disponibili per cittadini civili.
Questa percentuale aumenterà nel 2018, arrivando a toccare il 75% di posti
anche per coloro che non hanno prestato servizio militare durante gli
anni precedenti.


Valgono però alcuni importantissimi requisiti, tra cui:
  • Essere in possesso di godimenti politici
  • Essere in possesso di cittadinanza
    italiana;
  • Essere in possesso di titolo di studio
    diploma di scuola secondaria di 1° grado o equipollente;
  • Non aver compiuto 30 anni di età
  • Qualità morali e di condotta previste
    dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165;
  • Idoneità fisica, psichica ed attitudinale
    al servizio di polizia in conformità alle disposizioni contenute nel D.M.
    30 giugno 2003, n. 198.

Vi
ricordiamo infine il nucleo della Polizia di Stato è composto da tre importanti
aree: Area operativa, Area tecnica o professionale ,Gruppi sportivi e Banda
della Polizia di Stato.
Per poter essere sempre aggiornati sul mondo dei concorsi della Polizia di
Stato, potete consultare la pagina ufficiale dedicata facendo click qua.

Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi
i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).

Leave a Reply

error: Content is protected !!